Berlino

ottobre 2011


ottobre 2011


Foto


Commenti

Ho definito Berlino, con tutti gli amici, come una città interessante, ma con un passato molto ingombrante e con qualche crisi di identità. Se si vuole fare una gita del tutto spensierata, forse non è la città ideale, perché certamente suscita molti interrogativi e pesanti ricordi di un passato nemmeno troppo remoto.
In ogni caso è una città che deve essere vista, perché fa parte della storia di tutti noi. Ho molto apprezzato il verde e la qualità della vita in generale, nonché le soluzioni architettoniche degli ultimi anni, ... [ leggi tutto ]

Ho definito Berlino, con tutti gli amici, come una città interessante, ma con un passato molto ingombrante e con qualche crisi di identità. Se si vuole fare una gita del tutto spensierata, forse non è la città ideale, perché certamente suscita molti interrogativi e pesanti ricordi di un passato nemmeno troppo remoto.
In ogni caso è una città che deve essere vista, perché fa parte della storia di tutti noi. Ho molto apprezzato il verde e la qualità della vita in generale, nonché le soluzioni architettoniche degli ultimi anni, molto avveniristiche e decisamente impressionanti; grandissimo favore per la cupola del Parlamento.
La città è sicuramente agevole per un disabile e vale la pena di inserire il giro fra quelli consueti dell'associazione.
Approvo incondizionatamente la scelta dell'hotel, decisamente di ottimo livello, così come la scelta della guida in lingua italiana sul posto. Holger ci ha veramente dato un quadro esauriente e non banale della città ed è un ragazzo con cui credo che ci siamo trovati tutti bene.

Se poi il viaggio è, come dev'essere, non soltanto un'occasione per vedere luoghi nuovi, ma anche per conoscere altre persone e per condividere con loro esperienze ed emozioni, credo che il nostro viaggio non possa che considerarsi completamente riuscito; siamo riusciti ad amalgamare molto bene il gruppo, fin dal primo giorno e, con l'aiuto di qualche elemento trainante, le giornate sono passate molto velocemente, in serenità e allegria.
Credo che uno degli obiettivi prevalenti dell'associazione sia proprio quello di offrire delle opportunità a persone che, in relazione alla loro situazione di disabilità, hanno magari qualche difficoltà in più degli altri a viaggiare e a divertirsi; in quest'ottica l'obiettivo è stato pienamente raggiunto.
Ho riflettuto un po' sulle conversazioni che facevamo e sull'opportunità di coinvolgere altre persone abili, che possano partecipare così come fa Roberto, che ho trovato una risorsa validissima nell'ambito del nostro gruppo. Sto cercando di fare campagna promozionale con i miei amici, in modo tale da portare nel prossimo viaggio non soltanto un'amica in veste di accompagnatrice, ma anche altri che, in piena libertà, facciano parte del gruppo e si offrano di aiutare in caso di necessità, con un ruolo come quello di Roberto.
Dimmi se ti sembra una buona idea.
Luciana.



Ultime foto da ...